Home I contenuti Blog Solo chiacchiere ... e distintivo
Solo chiacchiere ... e distintivo PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 16 Aprile 2015 14:54
A quanto pare, periodicamente, ci tocca rispondere a sterili polemiche che sembrano sempre più dettate da esigenze di visibilità, piuttosto che da oggettivi motivazioni amministrative. Non tragga in inganno il titolo che non vuole assolutamente essere irriverente, ma tende semplicemente a far presente ai giovani esponenti della Segreteria del PD locale che non basta appuntarsi sul petto il distintivo di un partito politico, seppure a livello nazionale partito di maggioranza relativa, per potersi permettere di esprimere una sequela impressionante di imprecisioni e falsità quali quelle contenute nel loro comunicato del 10 Aprile 2015.

Proviamo a motivare meglio questa nostra affermazione:
  1. Si dice che “nel 2012 si è assistito alla presentazione di un progetto di riqualificazione della struttura dell’ex Cinema Ambra ad opera dell’ex Consigliere Vagnoni e che si sa come è andata a finire”. Molto bene! Dovrebbero essere contenti considerando che è andata a finire come auspicavano anche loro in campagna elettorale: ovvero con il blocco di un progetto al quale loro stessi erano assolutamente contrari. Concordiamo sul fatto che siano stati fatti tanti progetti mai portati avanti, ma dovrebbero ricordare che alcuni sono riconducibili proprio alle amministrazioni rette dalla loro parte politica e magari farebbero anche bene ad andare a verificare a quale periodo risale l’acquisto dello stabile da parte dell’Ente, in quel caso sì investendo somme pubbliche considerevoli senza avere ben chiaro cosa realizzarci;
  2. Questa Amministrazione non vuol far apparire proprio nulla. E’ stato concluso un concorso di idee e per quel giorno è stata prevista la premiazione dei progetti migliori. Si è richiesta la presenza di rappresentanti di Istituzioni sovra comunali che hanno avuto l’intelligenza (e su questo non avevamo dubbi al contrario dei giovani democratici), di intervenire per far sentire la loro vicinanza ad una Città che sta cercando di migliorare la sua immagine e che rappresenta la porta nord della Regione Abruzzo;
  3. I componenti della Segreteria del Pd dichiarano che “se si fossero trovati al nostro posto, avrebbero inteso riconoscere al vincitore del concorso l’affidamento degli incarichi per le progettazioni definitive”: sintomo evidente di mentalità politica ampiamente superata ed errore madornale che potremmo stare qui a spiegare ma, visto che la sera della premiazione eravamo tutti presenti, abbiamo avuto modo di verificare come anche alcuni dei tecnici partecipanti al concorso hanno confermato che tale ipotesi avrebbe rappresentato un errore e che nessun altra amministrazione avveduta avrebbe mai optato per tale scelta. Ci auguriamo, quindi, che ciò sia stato sufficiente a far comprendere bene a costoro la differenza tra il bravo amministratore ed il politicante navigato;
  4. Il Settore Lavori Pubblici del Comune non ha motivo di essere coinvolto, infatti è stato coinvolto il settore Urbanistica del Comune trattandosi di un Concorso di Idee che riguardava proposte architettoniche, non per nulla sono stati doverosamente e lautamente ringraziati tutti i componenti di tale ufficio per la preziosa opera fornita. Nel momento in cui si dovrà aprire il bando per la progettazione entrerà in campo il settore Lavori Pubblici. Noi non vorremmo ripeterci ma continuiamo a consigliare ai rappresentanti di questa parte di opposizione di passare meno tempo sulla stampa e più negli uffici in modo tale da non continuare a dire cose inesatte;
  5. Altre inesattezze gratuite. Il famoso mutuo è stato, infatti, dirottato verso opere essenziali per il territorio, a volerci limitare solo agli esempi indicati da costoro precisiamo solo un paio di cose. Le somme utilizzate per la rimozione dell’amianto sul tetto della Scuola Media di Via Battisti a Martinsicuro non sono state utilizzate per la rimozione dello stesso in quanto per questo fine si era già ottenuto un finanziamento sovracomunale da parte della precedente amministrazione ma sono serviti a completare la copertura della scuola stessa non prevista dal precedente progetto. Essendo stata l’opera già finanziata dalla Regione non sarebbe stato possibile attingere a ulteriori fondi. Magari si poteva ripartire con nuove richieste più cospicue e con nuove progettazioni rinunciando ai precedenti fondi ma, in considerazione dei tempi che di solito occorrono per tali procedure, non crediamo sarebbe stato molto utile ai bimbi che quella struttura avrebbero continuato a frequentare, poi ognuno ha le sue priorità naturalmente. Altra parte verrà usata per mettere a posto il palazzetto dello sport che non è struttura scolastica mentre le varie opportunità di finanziamento sono state previste per opere su impianti sportivi annessi ad edifici scolastici per cui, in ogni caso, non si sarebbe potuto attingere a questi fondi per una struttura che ospita molte delle società sportive che meritoriamente svolgono la loro opera sul territorio permettendo ai nostri ragazzi di impegnare il loro tempo in attività sportive e che non meritano più di dover entrare in un luogo dove ci si deve chiedere se si potrà svolgere attività se piove, la cosa è andata avanti per troppo tempo e abbiamo ritenuto non debba più essere, ma anche qui, non tutti vedono le priorità allo stesso modo.
  6. Possiamo anche comprendere che si dicano cose inesatte, basandosi solo su supposizioni o sulla buona fede di chi ascolta, ma davvero quando si è davanti ad atti scritti ed accessibili a tutti si rischia di rasentare il paradosso. E’ vero, l’Amministrazione Comunale ha dato mandato di far abbattere una struttura che ormai rappresenta una delle pagine più amare della nostra Città, a partire dal suo acquisto per motivi ancora da capire e per proseguire con gli oltre 15 anni in cui è stata lasciata abbandonata a se stessa in pieno centro cittadino. I costi necessari non sono certo imputabili all’ Amministrazione in quanto tutti gli iter vengono poi fatti dagli uffici che utilizzano tutte le procedure previste in tal senso e che definiscono in base a prezziari regionali e tariffe quanto si prevede di spendere. Per il resto va detto che le somme comprendono lo smaltimento di una grossa quantità di amianto presente sul tetto e comunque dovranno essere soggette a regolare gara. Ribadiamo, sempre in ordine alle priorità, che secondo noi i nostri colleghi del PD avrebbero dovuto lamentarsi con le Amministrazioni che per anni hanno permesso che tale scempio con il suo problema legato alla presenza di amianto rimanesse intoccato e non chi invece il problema vuol risolvere. Abbiamo avuto modo di apprezzare l’intelligenza di chi oggi a livello Regionale ricopre cariche importanti: volgiamo ribadire oggi il nostro ringraziamento verso il Presidente Luciano D’Alfonso, gli Assessori Donato Di Matteo e Dino Pepe, il Presidente dell’Unione dei Comuni Leandro Pollastrelli e tutti gli altri amici Sindaci intervenuti, che hanno voluto dimostrare di tenere molto ad uno sviluppo del nostro territorio. Siamo loro grati per gli attestati di stima espressi nell’occasione verso questa scelta della nostra Amministrazione e condividiamo con loro la gratitudine verso le forze di opposizione che insieme a noi stanno facendo questo viaggio per il fatto di dimostrare con la loro presenza che quando si parla di opere utili alla Città possono cadere gli steccati ideologici, anche se a dire il vero nel momento in cui il Presidente ha espresso questo concetto i rappresentanti di opposizione del PD avevano ritenuto di andar via probabilmente per lanciare comunicati a testate giornalistiche inducendoli a scrivere delle autentiche falsità rispetto alla presenza di rappresentanti istituzionali alla serata.

Chiudiamo con due precisazioni:
Noi portiamo rispetto a tutti, sia che ricoprano cariche importanti o siano semplici cittadini. Invitando chi rappresenta la nostra Regione e la nostra Provincia abbiamo voluto, come siamo abituati da quando ci siamo insediati, sentire che Martinsicuro è anche nei pensieri di chi può darci una mano a risolvere almeno una parte dei problemi che presenta. Mai avuto idee di antipolitica: abbiamo sempre sostenuto che la politica viaggia sulle gambe delle persone e ritenuto che a Martinsicuro, purtroppo, molte delle persone che hanno ricoperto cariche istituzionali non hanno veicolato buona politica.
Non sarebbe male che dello sviluppo del Nostro Paese si cominciasse a parlarne con chi il Paese lo vive e che non si continui più a ricoprire il vecchio stereotipo del NO a prescindere. La grande esperienza del Presidente D’Alfonso lo ha messo nelle condizioni di dire che è auspicabile un cambiamento di atteggiamento che porti maggioranze ed opposizioni a remare verso un'unica meta. Poi, se come abbiamo avuto modo di leggere in molte dichiarazioni, le uniche motivazioni per lavorare la nuova Segreteria dei giovani del PD le trova nell’obiettivo di vincere le prossime elezioni e non nel dare un contributo fattivo al miglioramento della nostra Città, noi insieme ai Cittadini ce ne faremo una ragione.
 
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Autenticazione

Non è necessaria l'autenticazione per inserire i commenti alle pubblicazioni!



Cerca nel sito

Ultimi commenti

Blog casuale

... e cocomerata fu
Quando si parla del Carnevale, va precisato che riteniamo giusto organizzare manifestazioni di questo tipo in quanto riescono a coinvolgere un gran numero di persone, turisti e residenti. La riuscita di questo evento implica che gruppi di cittadini di buona volontà si impegnino a lavorare insieme per ottenere un risultato che, in ogni caso, crea qualcosa di buono.

Immaginiamo che molti di voi avranno letto nei giorni scorsi le cronache sulla sfilata dei carri di sabato scorso a Villa Rosa che ha acceso la notte truentina grazie alla presenza di ballerine brasiliane (molte fanciulle della nostra città, a parità di superficie coperta, le avrebbero superate in curve) mascherine, coriandoli e di quella che è stata descritta come “l'immancabile cocomerata” ma che, di fatto, ha rappresentato una novità assoluta.
Leggi tutto...

www.martinsicurocittattiva.it

Logo associazione Città Attiva Il sito internet dell'Associazione Città Attiva del Comune di Martinsicuro
"E' bello vivere per il proprio paese, ma è ancora più bello aiutare il proprio paese a vivere" J.F.Kennedy
Associazione Città Attiva - Sede in MARTINSICURO (TE), Via Venezia 27
web:http://www.martinsicurocittattiva.it email:direttivo@martinsicurocittattiva.it sms:3276190017

Visitatori on-line

 16 visitatori online