Home
Città Attiva mostra i muscoli PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 19 Gennaio 2016 11:48
per replicare alle accuse (fallimento politico) piovute per mano dei consiglieri comunali di minoranza, Massimo Vagnoni e Alduino Tommolini.

Critiche attese, visto che gli appunti sono gli stessi dello scorso anno, a testimonianza di un’opposizione sterile. Evidentemente ai due Consiglieri che sono anche sprovvisti di un contenitore credibile, non va giù che questa Amministrazione si stia configurando come una delle più laboriose di sempre ed allora si arrampicano sugli specchi, in particolare il Capogruppo di Progetto Comune esponente, lui sì, di una delle compagini amministrative più sterili della storia della nostra Città, come dimostrano i numerosi problemi lasciati aperti che stiamo cercando di portare a soluzione (Veco in primis).
Gli obiettivi indicati portano con sé delle azioni che abbiamo ben chiare, ma nessun medico ha mai ordinato di divulgarle in quanto restano nella sfera discrezionale di un’Amministrazione efficiente che riscuote l’apprezzamento di tutti i Cittadini di buon senso.
Al Consigliere Vagnoni vorremmo ricordare che non accettiamo lezioni in tema di pulizia e decoro urbano, visto l’impegno messo in campo e considerando anche come si presentava la Città nel periodo in cui lui si è occupato di ambiente, delega che in tre anni ha cambiato ben tre titolari, a dimostrazione di una scarsa chiarezza di idee da parte di quella squadra di governo.

 
Obiettivi 2016 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 04 Gennaio 2016 15:15
Bilancio e partecipazione
  • Finanziamento di micro-progetti per i nuovi Quartieri sulla scorta di quanto avvenuto per S. Rita, Tronto e Santa Lucia;
  • Approvazione del Bilancio di Previsione entro il primo quadrimestre del 2016;
  • Impegno concreto per abbassare l’imposizione fiscale, compatibilmente con le nuove disposizioni normative nazionali;

Commercio – Turismo – Demanio
  • Nuovo regolamento dell’area dell’approdo in collaborazione con l’Ufficio Locamare con installazione di telecamere di videosorveglianza;
  • Interlocuzione con la Regione Abruzzo per migliorare e riqualificare l’approdo anche sulla scorta dei bandi europei che stiamo seguendo con l’Ufficio Giulia.Eu;
  • Partecipazione a fiere estere sul Turismo;
  • Adozione seconda variante al PDMC per concessione pennelli a Martinsicuro centro e nuove concessioni per due trabocchi (uno a Martinsicuro ed uno a Villa Rosa) con 3 Bilance-trabocchi al molo.
  • Aggiudicazione degli ultimi bandi previsti dal PDMC (concessioni ad ombreggio, chioschi bar e water-sport);
 
Buone feste PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 17 Dicembre 2015 18:28
 
Consiglio Comunale per lunedì 30 novembre 2015 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 28 Novembre 2015 10:24
 
PD Omnibus PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 09 Novembre 2015 09:41

Gli esponenti di questa Amministrazione sono soliti vivere a fondo il territorio, per cui i problemi segnalati dagli esponenti del PD, come al solito impegnati a rincorrere le segnalazioni in maniera tardiva, sono stati già posti all’attenzione degli uffici preposti a risolverli da diverse settimane.

1) In maniera affrettata e colpevolmente superficiale i giovani dem hanno parlato di potature abbandonate sul lungomare: come sempre ci tocca correggerli e dopo gli opportuni sopralluoghi degli agronomi dell’ex Arssa si è iniziata la rimozione delle foglie delle palme colpite da punteruolo. Prendiamo atto del fatto che, qualora avessero amministrato loro, avrebbero fatto pressioni per non rispettare le norme, ma purtroppo chi ricopre il ruolo di amministratore e non fa il politico, deve tener conto delle procedure di legge. Per il problema punteruolo rosso come al solito si parla senza aver verificato: ma la cosa oramai non ci stupisce;

2) I pochi rifiuti in Piazza Cavour, risultato dei conferimenti degli esercizi commerciali che si trovano nel perimetro indicato, sono stati prontamente rimossi sulla scorta delle nostre segnalazioni che risalivano ad un paio di giorni prima;

3) Il palo della pubblica illuminazione di Piazza Cavour è stato piegato da un mezzo preposto alla raccolta dei rifiuti nella mattinata di sabato 31 Ottobre. Nel primo pomeriggio di lunedì 2 Novembre è stato ripristinato. Come NON sanno i baldi giovani del PD, un servizio di reperibilità domenicale per questo tipo di inconvenienti non esiste e, qualora ci fosse stato, invece di scattare fotografie, da Consiglieri avrebbero avuto il dovere di contattarlo; ma non sempre ci si rende conto del ruolo che si ricopre;

 
Nuovo Comitato Direttivo PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 27 Ottobre 2015 21:27



I componenti del Nuovo Comitato Direttivo sono:
BASTIANELLI SETTIMIO
TOSCANI GRAZIANO
PULCINI GIOVANNI
CORSI GIANFRANCO
D'AMBROSIO MASSIMO
PALAZZESE ALFREDO
SILVESTRI CLAUDIO
RIZZO VINCENZO
PALAZZESE ROBERTO
MAULONI MARCELLO
DI CONZO FRANCESCO
FERRERI FRANCA
FARCI LUCIANO
CALISE ADAMO
DI TEODORO MARINO
CARUSO FRANCA
VALLESE PIETRO
BAGNOLI CLAUDIO
BETEA ADELA
 
Raccolta differenziata PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 23 Ottobre 2015 15:16
Riteniamo doveroso, anche questa volta, replicare alle solite, fantasiose e superficiali dichiarazioni rilasciate dalla Segretaria del Locale Circolo del PD. Essendo da sempre molto attenti a migliorare le situazioni di decoro sul nostro Territorio, fin dal nostro insediamento abbiamo attivato un tavolo di lavoro fisso con la Poliservice. Allo stesso modo, periodicamente, e senza dover attendere i solleciti della segretaria del PD, i Comuni dell’Unione hanno l’occasione di confrontarsi con i responsabili dell’Azienda per rilevare le criticità ed apportare i necessari correttivi.

Sarebbe il caso (ma cominciamo a perdere la speranza) che, prima di lanciarsi in spericolate quanto inopportune critiche basandosi su sterili dati percentuali sganciati da ogni contesto, si verifichi bene il percorso dal quale vengono fuori. Nello specifico, la raccolta differenziata, dal 2012, anno del nostro insediamento, al 2014 è passata dal 56% al 63%. E questi sono dati oggettivi.
 
Opposizione confusa PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 17 Ottobre 2015 17:29
 
In un momento così delicato per le sorti di un’Azienda storica della nostra Città, la condivisione delle preoccupazioni di 82 famiglie che ne traggono sostentamento, avrebbe dovuto suggerire ai componenti della segreteria locale del PD una riflessione più matura. Un intervento pieno di demagogia in Consiglio Comunale, una sterile elencazione di presunti errori, accompagnata da una fantasiosa rivendicazione di meriti, il tutto condito in un comunicato stampa (http://pdmartinsicuro.it/2015/10/15/la-politica-de-noartri) dai toni assolutamente inopportuni, non fanno altro che confermare come, purtroppo, superficialità e scarso impegno siano di casa da quelle parti. Noi ci limitiamo a ribadire soltanto i seguenti concetti:

1) Non è esatto affermare che si sono persi 8 anni prima di approdare all’adozione della variante al piano acustico. Certamente se ne sono persi cinque. Gli emendamenti presentati in Consiglio Comunale da un esponente dello stesso partito che oggi ci accusa il 23 Gennaio 2007, riteniamo fossero dettati più da convenienze politiche, visto l’approssimarsi delle elezioni, che da valutazioni oggettive. Con l’occasione, invitiamo i giovani Dem che oggi siedono in Consiglio a verificare se nel quinquennio - 2007 - 2012 i rappresentanti del loro partito, allora in minoranza, hanno mai prodotto atti ufficiali finalizzati a trovare soluzioni in tal senso. Tra l’altro il fatto che mai hanno criticato l’altra parte della minoranza, composta oggi da due esponenti di spicco della precedente Amministrazione, per non aver provveduto a dar seguito a quella delibera suscita più di una perplessità.

3) Per quanto ci riguarda, l’Amministrazione con l’Ordinanza del 13 Settembre 2013, emessa non per eccesso di zelo, ma sulla base di dati oggettivi forniti in seguito a una regolare verifica dell’ARTA Abruzzo, ha dimostrato di volersi prendere le giuste responsabilità rispetto alla vicenda. Non è assolutamente vero che il provvedimento imponeva la chiusura all’Azienda, ma la obbligava ad adottare un piano di riduzione del rumore. Noi rispondiamo del nostro, non certo delle scelte della proprietà in quel caso. Ricordiamo che la sua validità è sub iudice, essendo all’esame del Consiglio di Stato, per cui invitiamo i giocatori di poker del PD a non sedersi in ogni tavolo dove intravedono la possibilità di acquisire consensi, perché poi il rischio di vedersi scoperto il bluff e di perdere ulteriori quote di credibilità diventa concreto;

4) L’adozione della variante al Piano Acustico è il risultato di un impegno importante di questa maggioranza che ha seguito i lavori del Tecnico incaricato con assiduità, competenza e coinvolgimento, confrontandosi anche con l’Azienda. Abbiamo dato la giusta rilevanza alla mozione presentata dai Consiglieri di minoranza del PD, che riteniamo dettata comunque dalla volontà di cavalcare il malcontento creatosi in seguito alla confusione generata in quel periodo dal rincorrersi di fantasiose interpretazioni dell’ordinanza in questione, ma ricordiamo in ugual maniera che ai primi incontri con il Tecnico incaricato, che risalgono al Dicembre 2013, abbiamo invitato anche loro, ma purtroppo, non li abbiamo visti al tavolo di lavoro;

5) La nostra attenzione verso il problema occupazionale è testimoniata dalla presenza assidua, costante e propositiva degli Amministratori nelle 36 riunioni che si sono tenute a tutti i livelli (Comunale, Provinciale e Regionale) su questo tema dal 12 Giugno 2012 al 7 Ottobre 2015. Se i rappresentanti del PD fossero stati presenti a qualche tavolo, in cui erano stati anche invitati, avrebbero potuto capire che le criticità che si sono esaminate non sono soltanto di ordine acustico;

6) Sicuramente non siamo professionisti della scienza politica odierna e magari dobbiamo migliorare con l’esperienza le capacità amministrative, ma l’accusa di dilettantismo la rimandiamo con grande energia al pulpito traballante da cui proviene, invitando nuovamente i nostri detrattori ad informarsi meglio.

Due considerazioni finali:

Continuiamo a ribadire la singolarità del concetto caro ai giovani esponenti del PD per cui se sono loro a esprimere critiche si tratta di politica mentre se siamo noi a rispondere per le rime si tratta di presunzione, ad ogni modo leggendo il loro comunicato, vorremmo porre la loro attenzione sul fatto che se insultare è segno di debolezza è il caso, prima di pubblicare dei post, di farli leggere a terze persone onde evitare che in maniera così eclatante si esprima la propria debolezza di idee e argomenti.
La seconda, cominciamo a sospettare i motivi per cui si chiede una “fabbrica della cultura” ma intanto vi aiutiamo noi: in romanesco si dice “Politica DE NOANTRI”. 
 
Consiglio Comunale per mercoledì 14 ottobre 2015 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Venerdì 09 Ottobre 2015 17:50
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 85

Autenticazione

Non è necessaria l'autenticazione per inserire i commenti alle pubblicazioni!



Cerca nel sito

Ultimi commenti

Blog casuale

Opportune precisazioni
Ci si vede costretti ad alcune precisazioni rispetto a quanto espresso in maniera alquanto superficiale dal circolo del PD locale.

E’ vero che i fondi utilizzati per effettuare i lavori sul sottopasso di Via Roma sono frutto di un mutuo di 73.000 Euro contratto dal BIM Tronto e girato al Comune di Martinsicuro. Il mutuo è parte integrante di un finanziamento maggiore che è stato sottoscritto nel 2011 e suddiviso anche con gli altri 7 Comuni del Consorzio che (e qui sta la prima imprecisione), solo nel febbraio 2012 si è saputo sarebbe stato sciolto sulla base dei pronunciamenti dei singoli Sindaci. E’ vero, il nostro Comune non si è espresso ma la decisione andava presa entro il 6 Febbraio 2012 e sicuramente, seppure c’è da parte del PD il maldestro tentativo di confondere le acque, tale scelta non può essere imputabile all’attuale amministrazione. Ci fa piacere poi mettere a conoscenza chi ci legge di una chicca.

I nostri giovani componenti del circolo NOI DEL PD di Martinsicuro sembrano difendere a spada tratta la scelta di sciogliere il consorzio BIM e trattandosi di risparmiare denaro pubblico la cosa è perfettamente condivisa dal nostro gruppo ma poi si scopre (e speriamo di non passare per questo come simpatizzanti per la parte politica a loro avversa) leggendo i giornali locali che:
“… non si può non esprimere tutto il biasimo possibile per il Presidente regionale del PD Manola Di Pasquale e per il Segretario Provinciale PD Robert Verrocchio, rei di difendere il BIM (ma solo quello Vomano-Tordino guidato dal centrosinistra, non quello del Tronto a maggioranza di centrodestra) con pretestuose e capziose argomentazioni”.
La Di Pasquale sostiene che “non sì può fare di tutt'erba un fascio”. Verrocchio che “La scelta non può rivestire un carattere ideologico”. I due strateghi ritengono che i costi di gestione del BIM Vomano-Tordino siano congrui, non quelli del Bim del Tronto…”
“…Intanto "Progresso giuliese" si scaglia contro il Pd per aver mantenuto in vita il Bim Vomano - Tordino
Diciamo che gli sprechi sono tali quando non toccano le tasche di “NOI DEL PD” e naturalmente non crediamo sarebbe diverso a fattori invertiti.

Va poi detto che è probabilmente vero il fatto che il mutuo verrebbe girato all’Ente, ma si omette di precisare che lo scioglimento determinerebbe allo stesso tempo l'attribuzione diretta ai comuni consorziati della quota parte del sovracanone che coprirebbe abbondantemente la spesa ed inoltre che alla fine Martinsicuro ha potuto comunque beneficiare dei lavori effettuati.

Ma veniamo al sottopasso:
I motivi per cui è stato scelto di procedere con i lavori contemporaneamente su entrambe le carreggiate sono stati ormai esposti talmente tante volte che non vorremmo recare offesa alla capacità di comprendere dei componenti di NOI DEL PD ribadendoli, alla fine comunque a quanto pare l’idea che non si debba reintervenire su un lavoro fatto dopo poco tempo proprio non scende giù. Il problema era la risalita dell’acqua dalla falda e i lavori a risolvere questo sono serviti.


1) Il Sindaco deve sempre predisporre un’ordinanza quando si chiude una strada, sia a senso alternato che in entrambi i sensi e non è che come volete far intendere il Sindaco Camaioni ha fatto un atto di imperio, relativamente ad eventuali vantaggi cui avrebbe goduto la ditta stendiamo un velo pietoso su un modo di ragionare antico che ancora pervade delle giovani menti.
2) Si precisa quindi rispedendo al mittente i sarcastici ringraziamenti e, probabilmente, la mancanza di competenze tecniche in questo caso ha il suo peso, che quando si parla di impermeabilizzazione ci si riferisce al fatto che in questo modo l’acqua non filtra da sotto l’asfalto e non si intende che in questo modo non si permette all’acqua di defluire, per questo ci sono le feritoie e le pompe. Quelle stesse pompe che purtroppo in questi due giorni di pioggia nel momento di massima precipitazione non sono riuscite ad espellere il mix creato dalla pioggia che cadeva aggiunta a quella che la insufficiente canalizzazione faceva riversare nel sottopasso stesso, a tal proposito vi invitiamo a guardare questa esauriente foto che documenta la situazione che si è verificata: http://2.bp.blogspot.com/-J8gt7b1Xb3M/UA8E0FRhPjI/AAAAAAAAAmU/-7JUOwnXYcs/s1600/acqua.png
Poi magari il fatto che il sottopasso è rimasto chiuso solo per un paio d’ore domenica 22 un’ora e mezza martedì 24 a testimonianza di come la tenuta dello stesso sia buona possa non importare ma crediamo, anche in riferimento a quanto accaduto nei comuni limitrofi che spesso vengono presi ad esempio, che almeno in questo campo Martinsicuro rappresenta una realtà positiva, perfettibile, ma sicuramente con problematiche non eccessive di cui certamente la nostra Amministrazione non ha intenzione di assumere alcun merito ma effetto di interventi effettuati in passato.
3) I soldi pubblici spesi sono serviti a risolvere il problema per cui era stato proposto il progetto, i restanti problemi verranno risolti con appositi progetti e con reperimento di opportune risorse; la nostra pecca? Probabilmente essere troppo concreti, sicuramenti VOI DEL PD avreste valutato più attentamente l’inizio dei lavori preoccupandovi di una eventuale perdita di consensi causati da qualche disagio conseguente alla chiusura di via Roma, noi abbiamo ritenuto di anteporre a questo l’interesse comune e, seppure abbiamo riconosciuto qualche errore di gestione nei primi giorni, rifaremmo, con le dovute correzioni la stessa scelta.
4) Siamo perfettamente consapevoli che la nostra Città ha problemi legati alla presenza esclusiva di sottopassi e che va presa in seria considerazione l’eventuale costruzione di un cavalcavia ma detto questo, fermi rimanendo i tentativi che si stanno facendo nel cercare di spostare l’inizio lavori da parte delle ferrovie del passaggio a livello a raso in via Colombo, non crediamo siano da rimandare ulteriormente lavori che oramai si aspettano da anni.
5) Per quanto riguarda la Protezione Civile è in corso un dialogo concreto, iniziato nelle 3 settimane successive al nostro insediamento allorquando il Sindaco, in tempi non sospetti, ha ricevuto una loro delegazione, teso a raggiungere un’intesa al fine di prevenire e organizzare le emergenze. Uno studio relativo allo stato del territorio e strategie di evacuazione in seguito non solo a problemi di allagamenti è stato già da loro approntato e si deve solo studiare la forma di collaborazione migliore sia in termini di organizzazione che dal punto di vista economico. Fermo restando la loro disponibilità ad intervenire in ogni situazione come già ampiamente dimostrato in questi giorni di forti piogge e per la quale vogliamo esprimere ai volontari un ringraziamento per l’ottimo lavoro svolto.
 

www.martinsicurocittattiva.it

Logo associazione Città Attiva Il sito internet dell'Associazione Città Attiva del Comune di Martinsicuro
"E' bello vivere per il proprio paese, ma è ancora più bello aiutare il proprio paese a vivere" J.F.Kennedy
Associazione Città Attiva - Sede in MARTINSICURO (TE), Via Venezia 27
web:http://www.martinsicurocittattiva.it email:direttivo@martinsicurocittattiva.it sms:3276190017

Visitatori on-line

 49 visitatori online